Pazza

Sotto il cappello d’una vecchia di cent’anni

sta’ una pazza di quaranta

e corre in mezzo ai campi di sterpaglia giallo oro

come fossero papaveri

” Guarda la pazza, come fa ridere”

Grida il paese, cieco, sotto le pietre grigie.

Pungono le ortiche sui piedi senza prigione

e lei corre tuttavia a cercar altra pazzia

” il mondo e’ capovolto ” grida a squarciagola.

” Non e’ dritto e non e’ storto,

non e’ come lo vedete.

C’e’ del rosso in mezzo al nero “.

Canta la pazza sotto il cappello della vecchia

Muove la larga falda il vento

e scopre un volto di ragazza

Gli occhi di foglia sulle ciliegie chiuse

e poi l’eco delle risa

” Sono pazza..sono pazza “.

( Sabrina S. )

Annunci