Novembre dentro

Piovono le foglie. Oggi come allora. Come sempre. Della tua voce non ricordo che questi brevi suoni: ” Ma dove ve ne andate, povere foglie gialle, come tante farfalle spensierate… ”. Ma di chi e’ questa filastrocca? Qualche volta, lontano nel tempo, me lo sono domandato. Ora non piu’. Che m’importa di sapere il resto, se non sei tu a recitarmelo? Io la sento la tua voce, con queste uniche parole. Poi svanisce, coperta dai rumori di vita. Cosi’, vivo in silenzio e parlo a voce bassa. Ho paura di non sentirti arrivare. Ho paura di non sentirti cantare. ” Ma dove ve ne andate, povere foglie gialle…”.

Oggi piovono le foglie.

Su questo arazzo di senape e cannella, staro’ in silenzio.

Canta ancora per me… ” Come tante farfalle spensierate”.

Annunci

6 thoughts on “Novembre dentro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...