Nei titoli di coda

20191118_233832.jpg

L’ultima sigaretta, prima della prossima, e intanto piove e il cielo é bianco. Ho perso le ombre delle cose e tutto mi pare un disegno a matita, anche banale e un po’ infantile. Mi manchi, sempre, e questa solitudine che indosso é l’unica costante della vita che sono rimasta a guardare, senza te. Come un film noioso che non volevi più vedere… e mi hai lasciata ad aspettare di scoprirne la fine. Infondo non é  male ma, a volte, mi distrae la tua assenza e allora mi rintano in un angolo, nascosta al mondo, agli sguardi e alle parole, e mi pare che il tuo ricordo esca persino dalle crepe nei muri… e mi trovi, ripiegata su me stessa. Mi spaventa ogni volta, come un rumore di passi alle spalle. Ma, ti prego, torna seduta accanto a me, per i titoli di coda.